lunedì, luglio 05, 2010

Malkuth

Se nessuno me lo domanda, lo so.
Se voglio spiegarlo a chi me lo domanda, non lo so più.

Oggi pomeriggio ho incontrato Urakidany.
E' rientrato dal Jap la settimana scorsa, e per una serie mi ragioni che non sto ad argomentare non ci eravamo ancora incontrati, abbiamo rimediato oggi.
Ci siamo visti con praticamente i membri fondanti della nostra vecchia compagnia, gente che non vedevo da (quanto?) cinque-sei anni, e sembrava ieri, l'ultima volta che ci eravamo salutati.
Mau mi accoglie dicendo che c'è bisogno che qualcuno torni dal Jap, per potermi vedere, e Matteone mi stritola nel solito modo di sempre.
Ho avuto l'impressione che il tempo non fosse passato mai, e la sera in cui ci siamo salutati con un "ci sentiamo domani" durato sei anni, non fosse così lontana.
Urakidany, lo sapete, ha un figlio, e Matteone anche, e Mau due, e se Gabo non ne ha è solo perché non ne è convinto.
Stavamo insieme, in quell'epoche tempestose, per sorreggerci a vicenda, impedirci di cadere contro venti troppo forti. Di più: con la nostra amicizia ad intermittenza cercavamo di darci forma, come creta molle, dicendoci che non eravamo troppo sbagliati, e adesso lo riconosco, che non eravamo troppo sbagliati, e quel desiderio di abbracciarvi, amici miei, è solo per testimoniare che esistete, che non siete ragazzi immaginari, ma solidi e piantati in terra come alberi frondosi, dalle radici solide.
Questo passato che non passa io lo amo ancora, vederli invecchiati mi rende felice perché mi dice che se tutto passa e cambia, lo fa con la grazia che si deve alle cose fragili.

8 commenti:

GennaroBat ha detto...

:')

gb ha detto...

a me mi piaceva la rubrica di urakidany.
[e questo post, mi ha anche un po' commosso - non lo dico forte, ché non vorrei fare certe figure]

ps: la parola qui sotto (giuro) è "prega".

masmassy ha detto...

E' bello riscoprire sentimenti immutati o crescenti provenienti dal passato. Troppo spesso ho organizzato reunion al termine delle quali era evidente che ero il solo a ricordare o provare qualcosa. Gli amici che voglio portare con me nel futuro sono solo tre.

masmassy ha detto...

E' bello riscoprire sentimenti immutati o crescenti provenienti dal passato. Troppo spesso ho organizzato reunion al termine delle quali era evidente che ero il solo a ricordare o provare qualcosa. Gli amici che voglio portare con me nel futuro sono solo tre.

Heike ha detto...

@ Gennaro: ;-)

@ gb: commuoviti. Lo si apprezza (riaterp).

@ masmassy: la nostalgia l'è una brutta bestia. Piacere di conoscerti, anyway, vedo che sei un Cittacupese.

@ masmassy: la nostalgia l'è una brutta bestia. Piacere di conoscerti, anyway, vedo che sei un Cittacupese.

Anonimo ha detto...

Mi hai fatto commuovere ti giuro...grazie!!

urakidany ha detto...

anonimo sarebbe urakidany

Anonimo ha detto...

meno male che si è commosso anche urakidany,perchè io è da un pò che non faccio più testo : piango sempre !! per quasi tutto bello o brutto ho la lacrima facile,che vi devo dì la paternità m'ha fatto st'effetto. adesso per esempio per scrivere ste 5 frasi ciò messo un quarto d'ora perchè stavo frignando come il mì bimbo !!! Belle parole Heike....belle parole.
Matteone