giovedì, ottobre 25, 2007

Del perchè tutti odiano gli italiani, anche gli italiani.

Salve a tutti, hallo, bonjour, oh-o, ehilà, salve, ciao, yuppi. Voi non mi conoscete, mi chiamo Dante Chianti e sono un viaggiatore. Esploro per mio puro diletto quelle regioni del globo che per un motivo o per un altro non avevo già visitato prima, e questo mi impegna assai parecchio tempo. Infatti, per un motivo o per un altro, sono sempre in viaggio a esplorare il mondo senza nessuna reale necessità se non il desiderio di conoscenza, e per un motivo o per un altro, faccio sempre questi viaggi da solo, conoscendo i miei compagni di viaggio durante il viaggio stesso.
Anf.
Datochesi viaggio molto, e sempre da solo, per un motivo o un altro ho dovuto imparare le lingue del mondo, e ora le so tutte, grazie a un corso in fascicoli che vendevano in edicola con le cassette da ascoltare e ripetere. E dato che, per un motivo o per un altro, penso di sapere un sacco di cose che non è bello che gli altri no, voglio insegnare al mondo le cose che, per un motivo o per un altro, so, e quindi ho cominciato a scrivere e-mail in diverse lingue all'indirizzo di vari blog dotati di pubblico, finchè non ho trovato la giusta combinazione lingua-blogger sfaticato che concede in affitto spazio pubblico sul suo blog ad altre persone, e HK mi ha detto "scrivi pure basta che paghi".
Ed eccomi qua.
E adesso lasciatemi presentare me stesso al pubblico internazionale:
Dear international public, my name is Dante Chianti (Dante like the poet that went to the hell, do you know him? That with the big nose and the red hat on the top of his head, the one from florence, that then he had to go away because his enemy had take the power, come on! And allor! You are ignorant! I'm sure you know Chianti wine, però, eh?). I'm here to talk about, for a reason or for another reason, my travel all around the world, but first I have to speak about languages, because there aren't so many people in Italy that speak well like me. Wait a moment please, I have to speak with my italian and ignorant friend.
Un modo per aiutare a comprendere i meccanismi delle lingue è capire prima di tutto come ogni popolo, per un motivo o un altro, ride. Come si ride? Cosa fa ridere?
Quando voglio vedere se una persona è dotata di senso dell'umorismo, racconto delle facezie, tipo:
- Sai di chi non devi fidarti? Di Chiara.
- E perchè?
- Perchè chiaramente! Ah ah ah!
Ovviamente funziona solo se sia voi che il vostro interlocutore conoscete una donna che si chiama Chiara. Certo, potrebbe funzionare anche così:
- Sai di chi non devi fidarti? Di Precipitevolissimevol.
- E perchè?
- Perchè precipitevolissimevolmente! Ah ah ah!
ma è più ostica.
Come faccio quando voglio far ridere un inglese capatosta:
- Do you know who you have not to trust? Of Bright.
- Why?
- Because bright lies! Ah ah ah.
Di solito però non funziona, allora faccio così:
- No, I'm joking. Really, do you want to know why you have not to trust of Bright?
- Yes, why?
- Because brightly! Ah ah ah!
Se non capisce nemmeno questa intuisco che non c'è niente da fare e me ne vado in malo modo.
In realtà poi il mio pezzo forte sarebbe questa:
- Listen me, do you know why God made us just one chin?
- No, why?
- Because He can't do otherwise! Ah ah ah.
Raramente capiscono. Eppure in Italia, per un motivo o per un altro, funzionava.

7 commenti:

Weltall ha detto...

Amico, i tuoi post son odiventati rari ma preziosi! Questo mi è piaciuto veramente tanto ^_____^
Spero che il sig. Dante Chianti torni presto a scrivere qui!
Ciao ^___*

Artemisia ha detto...

Io non ci ho capito nulla. Comunque complimenti per l'inglese!

Daniel ha detto...

Volevo scriverti un commento ma devo scappare in bagno dal ridere.

madmac ha detto...

E sinceramente?! EH?! Sincera mente? IMPOSSIBILE!!!
E ONESTAMENTE?!?!
NO, MIO DIOOO NOOOOOOOOOOOOOO

Dante Chianti, esquire ha detto...

Uel, Ai uont to ringraziar iù perch siet molt gentils. Eichchei ghiv mi de possibiliti of spiching abaut mai travels, and io volev dir che verament tenchiù a todos.

phonorama ha detto...

io sento che dante chianti è già amico mio.

Artemisia ha detto...

Molto meglio il nuovo layout!