giovedì, agosto 02, 2007

Faticare stanca

Le cinque professioni o condizioni sociali più ambite.
1) La Giovane Promessa - la Giovane Promessa gode di un intaccabile privilegio. In seguito a risultati eccellenti e strabilianti per le comuni capacità degli essere umani suoi coetanei od omologhi, viene guardata con rispetto dagli addetti ai lavori del campo di riferimento. Frasi di corridoio, sorrisi entusiasti, confidenze intuite del tipo "vedrai in futuro, è capace di grandi cose", contribuiscono alla creazione del mito, ovvero le mirabolanti imprese a venire della Giovane Promessa. La Giovane Promessa risponde a questo montante entusiasmo generalmente con modestia, chiedendosi però se effettivamente tutto questo clamore non sia motivato. A tale abbondanza di aspettative la Giovane Promessa risponde, in genere, muovendosi circospetta, nel timore di compiere grossolani errori; tale modestia tuttavia finisce per allontanare i fan più volubile, al grido di "è già finito/a". Altri le rimangono attorno, continuando a sostenenrne lo straripante ego. In genere tutto finisce quando l'acqua rifiuta di trasformarsi in vino al perentorio ordine della Giovane Promessa, che si conduce a fare la fine di Del Piero.
Carriera interessante perchè esente da qualunque dovere di far qualcosa (si campa di rendita), ma infine stressante.
2) Notaio - uno studia per tutta la vita, sognando di impegnarsi nel sociale e aiutare i più deboli, e alla fine si ritrova a non far altro che mettere timbri e firmare attestazioni e incassare assegni da 30.000 euri.
Professione lucrativa in maniera abnorme, ma che fine hanno fatto quei giorni della tua giovinezza nei quali inseguivi farfalle nei prati mentre la tua lei ti teneva per mano?
3) Giudice della trasmissione Forum - Mi piace perchè è un lavoro creativo. Del tipo: un marito cita in causa la moglie perchè ha cercato di ucciderlo pugalandolo con un'aringa surgelata. Il giudice dà ragione a lei perchè l'art 12 del D.Lgs. 193/12 del regio esercito Sua Maestà il re stabilì che le aringhe dovevano essere considerate animali domestici miti. Oppure due condomini litigano su di chi deve essere il posto auto all'ombra, il giudice dà torto ad entrambi e, salomonicamente, fa tagliare l'albero che fa ombra. E' bello vivere in Italia.
4) Autore di jingle per Isoradio - l'uomo più ricco d'Italia. Voi non lo sapete, ma la Siae esiste per permettere a costui di incassare le miliardate di diritti d'autore che gli vengono dal passaggio continuo della sua musica nell'etere.
Carriera meravigliosa, di tutto riposo e cagione di straordinarie ricchezze. Unico limite: per avere il proprio lavoro nell'ambìto posto, bisogna essere il figlio del sottosegretario amico d'infanzia del funzionario Rai che sceglie il jingle.
O il funzionario stesso, volendo.
5) Oculista di scuola guida*.
- Buongiorno dottore. Devo fare l'esame per il rinnovo della patente.
- Buongiorno, si sieda.
La signora, visibilmente al termine di una gravidanza, si siede.
- Guardi il cartello alle mie spalle e mi dica qual'è la terza lettera della seconda fila.
- L.
- La prima della terza.
- C.
- Che colore ha questo tavolo?
- Rosso?...
- Bene, lei ha 10/10. Fanno Centoventimilalire.
- Ecco. Dottore, secondo lei nella mia condizione è pericoloso guidare?
- Che condizione?
I due si fissano un lunghissimo secondo.
- Sono incinta.
- Ah. Auguri.
E' questo il miglior lavoro del mondo.

* ispirato ad una storia vera.

6 commenti:

madmac ha detto...

speravo di trovare magazziniere, visto che sono le uniche offerte interessanti che trovo

makkox ha detto...

clap clap
heheheh
mi fai troppo ride. Non di continuo dall'inizio alla fine, ma in certi punti sbotto con dei SBOFF che mi sentono tutti.
Sarai un grande un giorno (io punterei su 'sto ragazzo, ascoltatemi).
M.

madmac ha detto...

stai dicendo che è una Giovane Promessa?

Artemisia ha detto...

Grande post, Accakappa! Fa riflettere. Mamma mia, la Grande Promessa mi mette ansia solo a pensarci.
Non c'entra nulla: l'altra sera alla festa dell'Unita' c'era il tuo amico Claudio Martini sui costi della politica. Sempre affascinante, e' stato l'unico che ha parlato in maniera chiara ed incisiva. Un paio di uscite pero' non mi son piaciute. Ha detto che spende molto in compensi ai manager delle ASL perche' scegliendo "il migliore" bisogna pagarlo. Peccato pero', come gli hanno fatto notare un paio di simpatici signori di Pistoia, per fare una mammografia bisogna aspettare sei mesi. Alla faccia del "migliore". Tu che ne pensi?

Accakappa ha detto...

@ i due pazzi: grazie, sento di avere un grande futuro dietro le spalle, come ogni Giovane Promessa.

@ artemisia: mah, io ho un debole per Claudione, anche se come governatore ha fatto delle cagate disumane (tra le tante il nuovo statuto regionale).
Ovviamente è un politico, abile a giustificare sempre le sue azioni con considerazioni apparentemente intelligenti ma sotto sotto...da qualche anno, nella Città Cupa si parla di costruire un nuovo ospedale che avrà la peculiare caratteristica di avere meno posti letto di quello che quello che andrà a sostituire. Ne parlai con una candidata al consiglio comunale che mi rispose: "non importa il numero di letti disponibili, l'importante è ottimizzare le risorse e ridurre la durata delle degenze". Cazzo, ma allora fatelo con quello che già avete, no? Curiosamente, non rispose...

Artemisia ha detto...

Strano non ti abbia detto: pochi posti ma confortevoli!
Scusa se mi sfogo con te (tanto domani parto, non ti preoccupare). Lo sapevi che il nostro "amico" Barani ex sindaco di Aulla e' finito in Parlamento? Io no.
Leggi questo articolo di Travaglio e guarda che belle figure fa costui:
http://vivamarcotravaglio.splinder.com/post/13294711
Ciao,