lunedì, febbraio 02, 2009

Antanarivo

Stavo scrivendo un post sul laboratorio che sto seguendo insieme ad Ale, come dicevo, che fa il paio con quello della settimana scorsa sull'IDIOTA, solo con meno demenza senile e più fibre.
Solo che non mi faceva tanto ridere (lo scopo di codesto blog è quello, farmi ridere), quindi ho pensato che ci dovevo lavorare ancora, e nel frattempo dare sfogo alla mia insostenibile vanità pubblicando un nuovo post, sul giochino del momento.


FACEBOOK!

No.
Non farò come gb, quella faccia di palta (amico!), che prima ne parla male e dopo ci si iscrive e ne prova grande giuoia.
No no.
E non farò nemmeno come Alessio, che in effetti non ne parla (a voi, a me si), ma guarda caso da quando ci gioca non considera più il blog, e pubblica un post ogni tre-quattro anni settimane.
No no no no.
Io farò in modo diverso.
PRIMA mi ci ho iscritto e mi ci ho giocato.
POI (ora) ne parlo male (ma continuo a giocarci).

Allora, Facebook (per gli amici FB) si rivela in effetti estremamente utile per ritrovare quelle persone che non vedevi e non sentivi da anni, compagni di classe delle elementari, la ragazzina che abitava accanto a casa tua e cha ha traslocato a Detroit nell'86, il tizio che al liceo ti faceva un sacco di atti di bullismo, i tuoi compagni del servizio militare, la tipa che in facoltà, dai, avete capito, ecc ecc.
In definitiva, lo scopo è quello di trovare tutta questa gente e far sapere loro che sei vivo e che hai conseguito traguardi importanti nella tua vita, e che quando ti chiamavano sfigato di merda, beh, insomma, si sbagliavano.
- Ciao Ausvaldo! che bello rivederti!
- Ciao.
- Dimmi, che fai adesso nella vita?
- Ho un'occupazione stabile in ambito produttivo.
- Meraviglioso. In che modo?
- Aero il letame di maiali con questo forcone per ricavarne concime.
- Congratulazioni.

Ma non è tutto qui. Facebook (per gli amici FB) ti permette anche di contattare sconosciuti con il tuo stesso cognome, solo per il gusto di importunarli.
- Ciao!
- Ciao.
- Abbiamo lo stesso cognome. Anch'io mi chiamo Sfintere.
- Non vedo il motivo di continuare oltre questa conversazione.

L'opportunità più bella è però data, a mio giudizio, dalla possibilità di condividere con altri (milioni di persone) i più inconfessabili segreti. Dire tutto, si, tutto, su quello che realmente pensi, desideri o, ancora peggio, ami.
- Ho fondato il fan club di "Quelli che avevano i capelli alla tedesca negli anni '90". Ne vuoi far parte?
- Volentieri. A te va di entrare nel mio "Materazzi e Cannavaro hanno nomi troppo lunghi per entrare nelle maglie della nazionale italiana campione del mondo popopopoooo".
- Figo! Ieri mi sono iscritto a "Vogliamo il Risiko come disciplina olimpica" e "Boicottiamo il centro commerciale Pannocchia di Valsugana Valdarno".
- Io invece partecipo a: "Carlo Conti devi morire!" "Fan dei primi dischi di Anonimo Veneziano" "Ho comprato mezza casa all'IKEA" e "Quelli che amano i piedi di Paola Barale e il suo cane".
- Invece tra i prodotti di mitologia quotidiana che trovo interessante elencare come imprescindibili per la vita di un essere umano ho inserito: la funzione T9 del cellulare, la Moleskine tascabile, la pubblicità dello Sfornatutto DeLonghi, le fotografie di Oliviero Toscani, il salvatelecomando Meliconi, gli Exogini, l'alabarda spaziale, i barattolini Sammontana e il Furby.
- E le sorpresine del Mulino Bianco?
- Grande Giove, come ho potuto dimenticarle?

Certo, rintracciare i vecchi cari amici di un tempo...magari però se non ci parliamo da dieci anni, e se in questo non breve periodo di tempo non ho fatto alcuno sforzo per rintracciarli benchè vivessimo a quattro isolati di distanza e io avessi il loro numero di casa, ecco, forse...no?
18.52 - Che bello Ausvaldo, risentirsi dopo tutti questi anni.
18.52 - Davvero Mariotto, che meraviglia.
18.52 - Stai bene?
18.52 - Si. Tu?
18.53 - Anche io.
18.55 - Sei sposato adesso?
18.57 - Si. Tu?
19.01 - Anche io.
19.10 - Ci sei ancora?
19.12 - Si.
19.44 Ausvaldo is offline.
23.35 Mariotto is offline.

C'è una tipa, che conoscevo quando eravamo bambini, e che abita non lontano da casa mia. Quando ci incontriamo per strada - io non so perché, giuro - evita il mio sguardo, preferisce passare per pazza e fissare il muro, piuttosto di, semplicemente, salutarmi.
Quando mi sono iscritto a Facebook (per gli amici FB), è stata la terza persona a chiedere di diventare mia amica.
Su Facebook (per gli amici FB), l'ho capito, il concetto di amicizia vive svuotato: travalica il senso letterale e si tramuta in qualcosa che io, sinceramente, non so cosa sia.
Qui, oggi, amico è chi ti risponde sì alla domanda "vuoi diventare mio amico?"
Proprio come quando andavamo all'asilo, solo che allora avevamo quattro anni.

15 commenti:

faina ha detto...

"Aero il letame di maiali con questo forcone per ricavarne concime."

fantastica.

Ti prego, diventa il mio nuovo dio.

Anonimo ha detto...

:)

ben detto. punto.

dancin' fool

Weltall ha detto...

La vera faccia di Facebook riassunta in un post...sei sempre il migliore ^___^

gb ha detto...

che significa "faccia di palta"?
no, sul serio, non l'ho mai sentito.

comunque grazie per avermi aggiunto come amico su facebook....

Anonimo ha detto...

buahahahHAHAHAHhahahahHAHAHAHhahaha

mi hai dato un motvio per aprire FB.
il cattomoderasta.

Daniel ha detto...

Wow! Che bella la nuova immagine in alto al blog! Che stile che ha HK!

Io grazie a FB ho scoperto la faccia di HK. Avrei però dovuto segnarmi come me la immaginavo. Ora non saprei se è come me la immaginavo. Però me la immaginavo.

Heike ha detto...

@ faina: bene, opera sacrifici umani in mio nome e possiamo parlarne.

@ anonimo: puoi dirlo forte, amico! Spacca di brutto! Dai!

@ weltall: e non hai ancora visto il mio prossimo post, sul fatto che non ho la televisione! No, aspetta, l'ho già fatto.
Fa niente.

@ gb: permalosino.

@ il catto: dopo vuoi diventare mio amico?

@ daniel: si, ma ti prego, quella è la mia faccia segreta.

Paolazzzi ha detto...

A suo tempo scrissi un post su MySpace (per gli amici MySpace) che tanto è la stessa cosa, solo che il tutto si amplifica perchè ti puoi anche fare (unico) amico di Mino Reitano o Rino Gaetano, per esempio, e farne motivo di vanto... FB (per i non amici Facebook) mi è più utile, giacchè vivo a Madrid e mi tengo in contatto con le persone con cui parlavo anche prima (le altre le ignoro come le ignoravo prima)

Artemisia ha detto...

Più mi parlano di FB e meno mi viene voglia di iscrivermi.
A parte che di rivedere i vecchi compagni di scuola non me ne può frega' de meno, ma soprattutto non c'ho tempo di respirare figurati di mettermi a facebookare.
Poi non so se hai letto su Repubblica che intenzioni hanno di farne di quei dati di cui si sono appropriati:
http://www.repubblica.it/2009/02/sezioni/tecnologia/facebook-world/facebook-world/facebook-world.html?rss

Molto meglio leggere i post del blog ottuso!
A proposito: hai ricambiato un'altra volta layout? Ma sei incontenibile!

Alessio ha detto...

Come sieti cinici...
Per me è più come un album di ricordi, figurine mancanti che improvvisamente ritrovi e metti al loro posto. Dopo tutto, dietro a ogni faccia di facebook c'è una persona. E quella persona potrebbe essere Ausvaldo.

Marco Gepiandgepi III ha detto...

La verità, la verità... e che dietro la moria di blog, che ultimanente stanno chiudendo a frotte, c'è ...FACEBOOK!! il divoratore di blog! Facebook manda il suo araldo YOUNGATTOPANCERI in avaNscoperta, a trovare il blog da divorare e quando l'ho ha trovato, il blog, tempo due giorni chiude. Quindi occhio a quando compare YOUNGATTOPANCERI. Vi ho avvisati!

YOUNGATTOPANCERI ha detto...

Well, I'm YoungGattopanceri.Hi everybody....yu ho??

Marco Gepiandgepi III ha detto...

E MO SO' CAZZI!!!

Heike ha detto...

Ho sempre paventato l'arrivo di Gattopancione.
L'ora è giunta.
E' stato bello, finché è durato.

Anonimo ha detto...

su facebook c'è un fan club del blog ottuso!