mercoledì, luglio 09, 2008

ROCCHENNROOOLLLL!!!!!

Caro Satomi, ho un problema che solo tu puoi aiutarmi a disbrigare. Devi sapere che anche io, come te, sono un musicista, e anche io, come te, mi trovo a suonare con persone con le quali non è molto facile conversare, nè avere una piacevole convergenza di opinioni. Senza considerare che gli altri componenti del gruppo insistono a voler suonare brani degli Skid Row, dei Sepultura e di Gigi D'Alessio. Insomma, voglio lasciare il gruppo, ma non so come fare!!!1! Non voglio che nessuno ci resti male!!!1! Hai qualche consiglio da darmi? Ti ringrazio Bruno

Caro Bruno, grazie per avermi scritto. Pensa, la tua è la prima vera lettera che ricevo da quando è finito il cartone animato, venti anni fa, perchè quelle di Mirko secondo me non sono vere lettere, visto che mi insulta e basta.
Ma veniamo a noi. Mi chiedi come fare a lasciare il gruppo senza perdere la dignità? Mi dispiace, ma non ho proprio idea di come questo possa essere realizzato. Posso però darti una lista delle dieci migliori frasi che mi vengono in mente così, su due piedi, per risolvere il problema che hai sottoposto alla mia attenzione:
1 - (entrando trafelatissimo) ragazzi, è terribile, la pula mi cerca, devo andarmene, scappo in Brasile, ciao (uscendo di corsa);
2 - le voci che sento nella testa mi dicono che per diventare il più grande chitarrista del mondo devo immergere le mie mani in una vasca di sangue umano ogni sera. Volete aiutarmi?
3 - il mio dottore dice che devo lasciare il gruppo o potrei morire;
4 - il mio commercialista dice che devo lasciare il gruppo o potrei fallire;
5 - il mio postino dice che devo lasciare il gruppo perchè fate cagare;
6 - amici, devo proprio dirvelo, e nel farvi questa confessione sono assolutamente sincero: suonare con voi è senza ombra di dubbio un'esperienza unica, mi sta dando tanto, tantissimo, da voi ho imparato cosa significhi fare parte di un gruppo, un insieme di persone che condividono un sogno. Anzi, vi dirò: per me non siete solo un gruppo, ma degli amici, anzi di più: siete una famiglia, siete la mia famiglia. Voglio andare a vivere da solo;
7 - ho sempre suonato in playback. E questa non è nemmeno una chitarra vera;
8 - raga, mi dispiace, devo lasciare il gruppo. Ho ricevuto un'offerta dall'Atletico Madrid e a questo punto della mia carriera devo pensare al futuro mio e della mia famiglia;
9 - (guardando il cantante negli occhi) sono gay e ti amo. Casa mia o casa tua?
10 - esco un attimo a comprare le sigarette.

Nella foto: Satomi sopraffatto dalla propria bellezza

17 commenti:

Anonimo ha detto...

la prima era bellissima, poi ho letto la sesta ed avevo deciso che quella era la "definitiva"... pero' pure quella dell'atletico madrid... facciamo il classicone, voto la decima!

sei un grande!

BRUNO

Ed! - il blog a fumetti ha detto...

alla 6) mi sono alzato in piedi e ho applaudito (per 12.5 secondi)!


Comunque
3 - il mio dottore dice che devo lasciare il gruppo o potrei morire;
4 - il mio commercialista dice che devo lasciare il gruppo o potrei fallire;
5 - il mio postino dice che devo lasciare il gruppo perchè potrei postare;


fidati U_U


;P

Faina ha detto...

HAHAHAHAHAHA!

bello bello mi piace.. complimenti!

"sono gay e ti amo" è una garanzia di successo!

:)

Nipote ha detto...

no bruno, no!! non anche te all'atletico ti prego! dopo ufo non ci puoi lasciare così anche te!! ...sniff, sniff... scegli la 10: rapida e indolore

Anonimo ha detto...

ok, la 10, rapida e indolore!
niente stletico madrid!!!!!!

Bruno

Picchio ha detto...

rispond velocemente qui al commento che mi hai lasciato di là…
dicevo, stasera un ci sono, però prossimamente si fa un cenino bloggeresco (penso la prossima settimana), se ti va ti tengo informato!

comunque, per comuncazioni tipo questa ti lascio anche la mail (che poi la trovi anche sul blog): picchiopicchio@gmail.com

Carmelo666 ha detto...

proprio come è successo a me però al contrario. io volevo suonare metal e comunque rock e loro (il cantante e chitarrista sopratutto) canzoni di litfiba, i velvet, placebo, i negrita etc. Questo perchè all'inizio mi dicevano che avremmo suonato punk. Poi alla seconda canzone dei negrita che si provava ho detto "ma che ci azzecca con il punk?" e uno mi rispose che i negrita erano punk, pensa tu. Dopo ci sono stato tre anni a suonare, anche nei pub, e non smettevo perchè non sapevo come dirgli che mi facevano schifo. Poi ho traslocato e ho smessob. ciao
Allora il tuo vero nome è Bruno.

Anonimo ha detto...

no bruno sono io (che non sono hk)
ho scritto veramente una lettera a satomi!

madmac ha detto...

ah, Bruno dei Santiago!

Roberto ha detto...

Ma che cazzate ci stanno ora su questo blog? ...e io che pansavo fosse un blog curturale? ma chi cazzo è questo satomi? E' gay? ...ma che cazzo sto scrivendo? :-[
HK RULES!

david santos ha detto...

Ciao, come và? Spero tutto bene per te. Buon lavoro. Un abbraccio e un buon fine settimana.

Anonimo ha detto...

a parte che sei un grande, perch� non parli di quel deficente di Matteo Cambi ? Secondo me ne puoi farne un articolo divertito e molto utile per tutti.
Rock&Roll
da Vr - Mik

Heike ha detto...

Ma che è? Ma chi siete? Ma soprattutto, chi se ne frega di Matteo Cambi!
No scherzo, siamo tutti molto vicini a Matteo Cambi in questo momento difficile, ma non troppo, che sennò arrestano anche noi.
E poi puzza di merda.
Saluti

nespolina ha detto...

anche tu di Prato?
beh ma sei il primo che trovo chi sarebbero gli altri???

Jacopo ha detto...

La migliore è la 7

ale ha detto...

FILIPPO!

Grazyana ha detto...

La 9 è stupenda...