lunedì, settembre 24, 2007

Pillola (o supposta, non ricordo mai la differenza)

Non sarebbe meraviglioso se la vita fosse come un trailer cinematografico? Saltare tutte le parti noiose, conservare solo gli episodi cruciali e le scene madri, avere pure i titoli e la colonna sonora.
Certo, la vita ti durerebbe non più di trenta secondi, ma vuoi mettere?

9 commenti:

Daniel ha detto...

Non si possono tenere al contrario solo le parti tranquille e lasciare da parte lo stress?

Mi aspetta un settimana da incubo.

madmac ha detto...

sarebbe bello soprattutto se si ha fratelli, aiuterebbe l'hype:

"DAGLI STESSI AUTORI DI LUCIA, ECCO A VOI GIACOMO!"

purtroppo sono figlio unico

Skiribilla ha detto...

Eh.. vuoi mettere..
Se fosse come dici tu sarebbe una supposta, nel senso che la si prend... No, vabbè, sei maggiorenne, vaccinato, anche sposato, avrai pure imparato qualcosa, quindi non occorre che io continui!

Roberto ha detto...

Che fai rubi le idee? Sono anni che invoco il monteggio cinematografico anche nella vita reale!!!

Carlo Vanzina ha detto...

Attento a quello che desideri... si potrebbe anche avverare!
AHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!!

Anonimo ha detto...

sarebbe una merda, non si capirebbe nulla e perderebbero senso le scene madri e gli episodi cruciali. esattamente come i trailer.

Anonimo ha detto...

qui si va sul filosofico...
mmhh mi dici come fai a costruire una scena madre senza averla prima arredata noiosamente?
g

Artemisia ha detto...

E chi le sceglie le "scene madri"?

amelia ha detto...

ci hanno già pensato i simpson, in un episodio.