martedì, febbraio 06, 2007

Massì, tanto ormai...

Io sono un uomo molto, molto malato (oddio, uomo è una parola grossa. Diciamo tizio). Ho un blog, e questo in molti paesi del mondo sarebbe un buon motivo per rinchiudermi in un posto adeguato per quelli come me. Oltretutto - e questo è davvero indice si scarsa sanità mentale - a volte mi scopro a pensare argomenti da inserire nel blog, tipo stamattina mentre facevo colazione pensavo che sarebbe interessante fare un post sul fatto che Hemingway si sparò in testa per sbaglio, in realtà voleva solo sistemarsi il ciuffo con una fucilata (come i veri uomini). Terza cosa (e mi sbagliavo, è questa quella più da ricovero) tutte le mattine vado a vedere il numero di visitatori che ho avuto, e oggi sono rimasti malissimo a scoprire che venerdi, sabato, domenica e lunedi ho ricevuto ZERO VISITE. Dopo il mancamento e il coccolone da infarto, mi sono convinto che si trattava di un malefico errore di Blogger, che mi aveva cancellato alcuni codici HTML quando ho fatto un po' di restyling (e infatti mi sembrava strano, ho anche ricevuto la visita di Roberto Grassilli (ROBERTO GRASSILLI! ROBERTO GRASSILLI! Un vip!) che mi ha anche lasciato un commentino - ma nessuna traccia tra le statistiche. Terzo sintomo della mia malattia mentale, quando faccio un elenco di punti di solito sbaglio numerazione, tipo che dico terzo quando sono al quarto. Infine, a volte mi metto a guardare i blog degli altri come se fossi un voyeur, ma da questo vagolare saltano fuori delle chicche meravigliose. Presempio, oggi sono stato sul blog di Diego Cajelli (Motivi per ammirare Diego Cajelli:

1 - scrive fumetti

2 - ha pubblicato una foto con lui che indossa, con sprezzo del pericolo, una giacca leopardata

3 - il suo blog si chiama Diegozilla

3 - ha un gran senso dell'umorismo

5 - scrive fumetti)

e sul suddetto Blog ho trovato un link a un sito meraviglioso (grazie Diegozilla, grazie, grazie).
Ci potete arrivare cliccando sulla seguente immagine (nessuno conosce Cronaca Vera?):

7 commenti:

Spyro ha detto...

Io vorrei leggere il post su Hemingway

Accakappa ha detto...

Lo leggerai, avido lettore, nella rubrica a venire "Biografie Pazzerelle" - ma vedrai cambio nome alla rubrica. Ma i simboli religiosi non li pubblichi più?

Spyro ha detto...

Quando torna il mio pc di casa!

Artemisia ha detto...

Ciao Accakappa, grazie per il commento e per il link. Ricambio con piacere. Non vorrei cadere in salamelecchi del tipo: "no, che le pare, il suo blog e' meglio" "ma per carita', il suo e' senz'altro piu' interessante"...
ma i tuoi post sono proprio simpatici. Prima o poi riusciro' anch'io ad essere meno "seriosa" ma e' dura dopo ...ant'anni di abitudine!

Anonimo ha detto...

non so cardo, intravedo una sorta di mania di mancato protagonismo, mi spiego: nel momento in cui ti sei fatto la domanda"perchè faccio un blog?" cosa ti sei risposto? o meglio ti sei dato una risposta sincerca?
non voglio fare una critica sul fatto che hai tirato su un blog, peraltro anche simpatico, ma non vorrei che venissi meno ai motivi che ti hanno spinto a scrivere.
che te frega se nessuno lo visita? certo, può far piacere, amplifichi dibattiti, tiri fuori riflessioni, scherzi, ma non far si che il tuo blog viva del click di un'altra persona che non sia te.
credo che pian piano si creerà una sorta di gruppetto di affezionati o sfigati che risponderannop con più costanza alle tue riflessioni maieutiche.
ciccio, ho preso residenza a milano....e per ora di tue visite zero in 2 anni e mezzo....sarà il caso di fare un salto a marzo? direi che il tuo blog sarà aperto da meno di 1 anno e qualche puttanata l'ho scritta anch'io, si, ok costa meno, ma non parliamo di soldi vero (che cmq in 800 giorni si rateizzano bene)?
continua a scrivere e comincia a vedere qualche volo che ce ne dobbiamo andare via al più presto (marocco o turchia) dammi qualche data approssimativa, impiega in modo utile il tuo prezioso tempo.
g

Accakappa ha detto...

ah, la maieutica!...guarda che però ti sbagli, non si scrive solo per se stessi, altrimenti uno si fa un diario e stop. Io scrivo pubblicamente perchè voglio avere un pubblico con il quale interagire - ma da posizione privilegiata, altrimenti andavo su un forum. Che io sia molto cosciente di me - eufemismo per non dire montato - è notorio, e quindi avere un pubblico mi piace, così come le critiche mi spingono a fare meglio...comunque su una cosa hai ragione: meglio pochi, ma buoni e fedeli! Grazie per i tuoi commenti amico, spero che il Blog Ottuso ti aiuti anche ad affrontare la nebbia meneghina. E, lo prometto, tra poco vengo a trovarti!

Anonimo ha detto...

Per Anonimo più sopra. Quali sante e rare parole, quanta saggezza! Bisogna distoglierlo da questa mania autoreferenziale. E dire che il ragazzo ha talento, si applica, ma si perde, si perde...
Detto zen: se vuoi fermare l'acqua che scorre poco ottieni e molto ti affanni