martedì, marzo 13, 2007

Medicina Ottusa - Farmacopea

DESCLAIMER Inizio questa mia nuova piccola rubrica di medicina con un avviso a chiare lettere. Qui si parla di medicina e di argomenti anche alla larga collegati con questa. I fatti e ogni cosa riportata sono solo LA MIA PERSONALE OPINIONE, per quello che vale. Non sono ancora un medico (mi manca ancora un esame alla laurea) quindi NON VOGLIO e NON POSSO in nessun caso sostituirmi al vostro medico di fiducia che, dopo avervi visitato ed ascoltato, è l'unico a poter proporvi una diagnosi e con essa una cura. Gli argomenti qui riportati a scanso di ogni equivoco, hanno solo la finalità di condividere opionioni, ragionamenti e pensieri personali che possono anche non essere giusti o rispondenti al vero.

Con questo post inizio una collaborazione col blog ottuso dove terrò una piccola rubrica di medicina.Oggi vi voglio parlare di farmaci... è una convinzione tanto diffusa quanto limitativa quella che il medico debba, per fare il suo lavoro, per forza prescrivere dei farmaci. I farmaci certamente servono ma è innegabile che tutti cerchiamo di essere "curati"come persone nella nostra interezza piuttosto che essere bersagli per siringhe e supposte.Limitando la nostra discussione, per il momento, solo ai farmaci sarebbe bello non essere appunto il bersaglio "passivo" -passatemi il termine- di supposte e siringhe ma essere parte integrante del progetto di guarigione che vede noi - io, tu...- come malati al centro di tutto.Tutto parte da una scelta, e subito dopo dall'informazione che per i non addetti ai lavori è resa particolarmente difficile da reperire e da comprendere.Come fare?Se vi dessi un elenco di farmaci da evitare sarebbe senz'altro incompleto.Tutto parte da voi e da google...prendete la scatola col nome e il principio attivo e... mettetevi a cercare prima di prenderla. Chiedete, senza paura, al medico "Perchè mi hai prescritto questo?" "Mi spieghi come agisce?" "Esistono altri farmaci che hanno la stessa azione ma con meno effetti collaterali o meno costosi?"e controllate, controllate tutto su Google, Wikipedia, su
http://www.worstpills.org/. E' un vostro diritto informarvi, chiedere e, se non siete sicuri, dire NO.
Quando prendiamo un telefonino o un pc chiediamo, leggiamo, guardiamo, proviamo... perchè non dovrebbe essere lo stesso con un farmaco? (nei limiti di ciò che chiaramente possiamo comprendere)
Non sempre le cose sono perfette come sembrano o vengono presentate... vi faccio un esempio:

L'omeprazolo è un farmaco usato contro il reflusso gastro-esofageo o contro le gastriti o contro l'ulcera, dentro all'omeprazolo ci sono 2 tipi di molecole che si chiamano L-omeprazolo e D-omeprazolo (dette isomeri) sono giusto al 50%... metà di L-omeprazolo e metà di D-omeprazolo, solo L-omeprazolo è efficace il D non è efficace. L'omeprazolo ha un grave difetto, il suo brevetto è scaduto...
Pian piano personalmente ho visto le prescrizioni spostarsi da Omeprazolo ad un altro farmaco che si chiama ESOmeprazolo... che invece il brevetto ce l'ha e come! E costa di più!
Perchè?
L'esomeprazolo è tecnicamente L-omeprazolo, ne più ne meno (quello contenuto al 50% nella vecchia molecola di omeprazolo) quindi è ovvio che per avere il medesimo effetto basta aumentare la dose di omeprazolo...
Per intenderci una ipotetica dose di 10mg di esomeprazolo potrebbe essere sostituita da una dose di 20 mg di omeprazolo...
Giusto?
Invece no... l'omeprazolo non va più di moda e viene prescritto di meno... come mai?
Ciascuno dia a questa domanda la risposta che ritiene più opportuna.

Quello che mi sta a cuore è che ciascuno di noi diventi PARTE ATTIVA del progetto terapeutico che vede i farmaci come strumento da usare responsabilmente.

Davide - http://davidevaccarin.blogspot.com/

2 commenti:

Weltall ha detto...

Bella rubrica! Comprensibile e diretta nonostante tutti quei termini che finiscono in "prazolo" ^_______^
Ancora complimenti!!!

MDr. Mic ha detto...

...Schizophrenos...letteralmente: "scissione del cervello"!!!Sono lieto di presentarvi il mio blog dedicato a studenti di medicina ed appassionati della materia ma anche ad amici fusi ed appassionati di tutt'altro!Paradigma classico della possibilità di miscelare il sapere con la follia pura!Provare per credere...fatti un giro se ti piace ci linkiamo a vicenda...!ah mi piacerebbe pubblicare un tuo post sul mio blog ...fammi sapere se sei d'accordo...naturalmente t pubblicizzo!