mercoledì, maggio 02, 2007

Medicina (ottusa) alternativa 1/2

DESCLAIMER Qui si parla di medicina e di argomenti anche alla larga collegati con questa. I fatti e ogni cosa riportata sono solo LA MIA PERSONALE OPINIONE, per quello che vale. Non sono ancora un medico (mi manca ancora un esame alla laurea) quindi NON VOGLIO e NON POSSO in nessun caso sostituirmi al vostro medico di fiducia che, dopo avervi visitato ed ascoltato, è l'unico a poter proporvi una diagnosi e con essa una cura. Gli argomenti qui riportati a scanso di ogni equivoco, hanno solo la finalità di condividere opionioni, ragionamenti e pensieri personali che possono anche non essere giusti o rispondenti al vero.

Ho visto che “medicina ottusa” ha pochi commenti... forse non interessano gli argomenti trattati... del resto io scrivo ciò che mi piace e tiro dritto per la mia strada...
Invece che citando persone più sagge e colte di me, per scuotere gli animi questa volta inizio con una eresia, che se non ci fosse il disclaimer che ogni volta puntualmente il signor accakappa pubblica mi costerebbe il rogo come a Giordano Bruno.

Quando sentite dire tot morti di cancro... pensate...
Il cancro in genere non arriva ad uccidere più del 60% delle persone...
Il rimanente 40% dei morti li fa la chemio... assieme, ma in minor misura alla radioterapia...
Perchè il rogo come Giordano Bruno? Perchè tutto si può fare tranne che contestare verità di fede... come diceva U.Eco su “Il nome della rosa” il dubbio è nemico della fede... io invece penso che sia amico della scienza... di quella vera... avulsa da interessi economici... con un unico tarlo fisso in testa e nel cuore... la verità.
La fonte? No! no ve la dico, non mi interessa, io non devo insegnare niente a nessuno... le anime sono fuochi da accendere non vasi da riempire... usate google... cercate, contradditemi o datemi ragione... fa lo stesso l'importante e che non accettiate pronamente nulla di quello che vi viene proposto...

Detto questo passo all'argomento di oggi ossia le “medicine alternative”.
La mia opinione, molto cambiata nel corso degli ultimi mesi, è che NON ESISTANO medicine alternative, ma che esista una sola medicina che cura chi soffre. In questo senso i mezzi e le modalità di questa medicina sono molteplici, tanti almeno quante sono le persone o meglio le persone ammalate... perchè se c'è una cosa che ho imparato è che non ci sono due malati uguali...
Penso che piuttosto che parlare di medicina alternativa si dovrebbe parlare di “pratiche alternative” della medicina...
Ricordate il post precedente in cui vi avevo raccontato che Ippocrate di Kos, ritenuto a torto o a ragione il padre della moderna medicina “portava via” i malati dalla vita che li aveva fatti ammalare... e oltre che ai vari presidi allora ritenuti efficaci, il progetto terapeutico (sentite che meravigliosa parola) prevedeva che il malato assistesse a tre tragedie ed ad una commedia...oggi che abbiamo il vizio di etichettare tutto diremmo che Ippocrate usava la teatroterapia, la musicoterapia, o qualcos'altro di cui non conosco il nome... In realtà lui cercava solo di curare la persona (che, bestemmio di nuovo, è anche spirito o anima o mente... scegliete quello che vi piace di più)..

Le “pratiche alternative” della medicina funzionano?
Su alcuni si, MATEMATICO.
Su altri no, MATEMATICO.
riempiremmo tutto il blog del signor AccaKappa se ci mettessimo a scrivere i nomi e gli assunti di tutte le “pratiche alternative” della medicina, dalla classiche
Omeopatia
Pranoterapia
Alle nuove
Reiky
Riequilibrio Energetico
Alle divertenti
Comicoterapia
Musicoterapia
A quelle più “bestiali”
Pet therapy
dog therapy
Ippoterapia
Quella con i delfini che non mi ricordo come si chiama...
e almeno un'altro centinaio..

Funzionano? Se sto male cosa dici, mi curo con queste?

Ho sentito persone riferirmi benefici inimmaginabili dall'omeopatia... altri ancora dalla pranoterapia... io stesso ho visto con i miei occhi lesioni regredire radiologicamente...
Il valore “terapeutico” di un abbraccio di una persona che ci vuole bene... o di una lunga chiaccherata con un amico vero sono innegabili... fanno bene, in tutti i sensi... ma non potremmo pretendere di curare una TBC per esempio solo con un abbraccio... saremmo sciocchi se pretendessimo questo... così allo stesso modo in cui lo saremmo dicendo che un abbraccio di una persona che ci ama non serve a niente...

La mia opinione, per quello che vale, è che tutto debba partire sempre e comunque da una diagnosi fatta come cristo comanda... da un medico degno di questo nome... dopo una visita, non per telefono, dopo aver ascoltato quello che il malato ha da dire... e persino senza fretta. Una volta fatta la diagnosi penso spetti al malato e solo a lui, decidere cosa sia meglio per lui... di chi fidarsi e di conseguenza a chi affidarsi... dove sta scritto che io mi devo fidare di un farmaco prodotto da una multinazionale? Perchè non mi dovrei fidare di un pranoterapeuta? La scelta è mia...

Ricordate quelli che si sono fidati del V*oxx (rofecoxib)? Che il Signore accolga le loro anime (How many people have died after taking Vioxx? In one estimate by the FDA, 140000 personal injuries are attributed to Vioxx in the United States alone...continua qui) in questo caso era meglio fidarsi di un pranoterapeuta... di un omeopata... o di un altro operatore di “pratiche alternative” della medicina...
Anche questa volta è questione di scelte...

Personalmente ho sperimentato su di me, vi garantisco animato da uno spirito di profondo scetticismo, una “pratica alternativa” della medicina... il mio sintomo era la malattia da reflusso gastro esofageo (diagnosi certa) che curavo con omeprazolo – esomeprazolo e alginato di sodio – bicarbonato - liquirizia (per la presenza dell'acido glicirrizico che aumenta la secrezione di muco e bicarbonati della parete gastrica)...beh... ne sono certo, la mia cura era la migliore che la “pratica tradizionale” della medicina poteva offrirmi... però dopo due anni e mezzo non ce la facevo più a prendere pastiglie... e qualche sera ad avere un laringospasmo che mi sembrava di morire soffocato nel cuore della notte...

Non vi spiego come perchè mi dilungherei troppo, ma con questa “pratica alternativa” della medicina mi sono curato la malattia da reflusso gastro-esofageo... da circa 2 mesi non tocco più nè omeprazolo né alginato... Non ci credevo nemmeno io... così ho ripreso a mangiare piccante... e a bere caffè.. ma niente, al massimo l'1% di quello che avevo una volta...Fortuna? Effetto placebo? Culo? Una scelta consapevole e corretta del progetto terapeutico a me più adeguato....? Sarei stato bene comunque e si è trattato di un caso?

Io la mia risposta l'ho trovata...
Ognuno trovi la sua...
Davide http://davidevaccarin.blogspot.com

4 commenti:

me ha detto...

Cari Davide e Accakappa, mi azzardo a lasciare un commento nella rubrica medicina ottusa...! (effettivamente poco frequentata ma per me comunque interessante)
E volevo dire la mia riguardo ad uno degli argomenti trattati, ossia la diagnosi come Cristo comanda. Ho personalmente una mia impressione, ossia che l'incremento di macchinari diagnostici e esami di vario tipo disponibli "sul mercato" abbia fatto un pò perdere di vista al mondo della medicina il soggetto primario nonchè campo di lavoro della medicina, ossia l'essere umano. Vi porto un esempio: quanti medici attualmente sarebbero in grado di diagnosticare un'ernia del disco utilizzando le lastre solo come conferma e non come punto di partenza? Sì avete capito bene...ed è possibile, ma questo è solo un'esempio!
Il paziente è ciò di cui un medico a mio giudizio dispone per mettere a frutto le conoscenze ma se le conoscenze si basano sempre più sulla diagnostica tramite macchinari e sempre meno su abilità proprie del medico c'è poco da stare allegri...
In ogni caso questa è una constatazione ed un pensiero mio personale e come tale può benissimo essere soggetto a discussione!

Weltall ha detto...

Ciao Davide,
anche se non commento, leggo molto volentieri la tua rubrica perchè la trovo sempre interessante.
Continua così ^____^

Peephee ha detto...

Anch'io leggo la rubrica perché la trovo interessante (ma non commento mai).
;-)

Anonimo ha detto...

TI CHIEDO CORTESEMENTE DI AIUTARMI. SOFFRO ANCH'IO DI G.E.R CON LARINGOSPASMO ACCENTUATO E LA MEDICINA TRADIZIONALE NON MI E' DI VALIDO AIUTO. QUALE TERAPIA ALTERNATIVA HAI ADOTTATO PER STARE COSI' BENE, PERCHE' IO SONO MOLTO STANCA DI PRIVARMI DI MOLTI ALIMENTI E DI STARE MALE SOPRATTUTTO QUANDO MI RAFFREDDO. SE VUOI PUOI SCRIVERE ALLA MIA MAIL: dvittoria@email.it
SPERO CHE TU LEGGA E MI DIA UNA MANO. GRAZIE